Maria Teresa Manente

Sede

Via Antonio Baiamonti, 10
00195 Roma

Contatti

Telefono: 0664561365

Fondatrice e titolare dello Studio Legale che porta il suo nome, l’avvocato cassazionista Maria Teresa Manente si occupa di diritto di famiglia relativamente alle questioni di interesse penale e si è specializzata nella difesa delle donne e dei minori vittime di violenza.
Si è formata professionalmente all’ombra dell’avvocato Lagostena Bassi che ha condotto importanti battaglie a favore dei diritti delle donne e nell’ottica di tutelare i diritti dei soggetti deboli nel nucleo familiare, ha fondato i primi centri antiviolenza di Roma.

Difesa di donne e minori vittime di violenza

Molteplici gli incarichi che riveste in funzione di tale specializzazione. È Responsabile dell’Ufficio Legale e Componente del consiglio direttivo dell’Associazione “Differenza Donna”, Referente nazionale per il settore penale della rete legale dell’Associazione Di. Re “Donne in rete contro la violenza alle donne”, Componente della Commissione Tecnica per la costituzione di parte civile del Comune di Roma nei procedimenti giudiziari relativi alla violenza sulle donne, Componente della Commissione Salute Donna presso il Ministero della Salute, Componente del consiglio direttivo dell’Associazione "Codice Donna" per la quale fornisce consulenza ed assistenza legale presso la Casa Internazionale delle donne, Socia dell’Associazione Giudjt “donne giuriste italiane”.
Numerose anche le collaborazioni istituzionali in veste di avvocato penalista esperto del diritto di famiglia: collabora nel progetto di ricerca sugli strumenti finalizzati alla repressione degli atti persecutori, violenti, vessativi o sessualmente finalizzati verso vittime vulnerabili su incarico del R.A.C.I.S, (Reparto Analisi Criminologiche del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche) e del Dipartimento per le Pari opportunità in attuazione del protocollo ministeriale; ha effettuato audizioni davanti alla Commissione Giustizia della Camera e alla Commissione straordinaria per la promozione dei diritti umani del Senato.

Proposta di emendamenti alla legge contro la violenza di genere

Tra i progetti di ricerca condotti dall’avvocato Manente, la proposta di emendamenti alla legge sulle misure contro la violenza di genere ed i contributi alla redazione del rapporto ombra sullo stato di attuazione da parte dell’Italia della Convenzione ONU per l’eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti delle donne.
Inoltre, è autrice di un dossier “sull’esperienza realizzata dalle avvocate della rete nazionale dei centri antiviolenza in tema di violenza domestica contro le donne” presentato al Consiglio Superiore della Magistratura quale referente nazionale della rete delle avvocate dei Centri antiviolenza. Teresa Manente tiene lezioni sulle problematiche del diritto di famiglia e della violenza di genere nell’ambito di incontri di studio e corsi di formazione organizzati dal Consiglio Superiore della Magistratura e dal Consiglio Nazionale Forense e nei corsi di formazione per gli operatori dei centri antiviolenza, delle forze dell’ordine e dell’area psico socio sanitaria.

Encomio ufficiale del Presidente della Repubblica

L’avvocato Teresa Manente è autrice di contenuti pubblicati sui portali telematici delle associazioni e sulle riviste scientifiche Questione Giustizia, Rivista psichiatrica dell’infanzia e della adolescenza, Atti di Incontro Studio del CSM, Donna e Magistratura.
È anche autore dei contributi aggiunti alle opere “Evoluzioni recenti della Corte Europea dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali sulla violenza contro le donne” in La violenza sulle donne e sui minori; “La violenza di genere: profili di diritto penale – Gli strumenti giuridici a difesa delle donne contro la violenza di genere” in Contro la Violenza; “I maltrattamenti in famiglia e le violenze sui minori” in Abusi all’infanzia: i diversi interventi possibili; “La violenza domestica nel sistema giuridico italiano” in Trattato Completo degli Abusi e delle Dipendenze.
Il particolare impegno sociale profuso nella sua professione le è valso l’encomio ufficiale del Presidente della Repubblica durante le celebrazioni per la Festa della Donna del 2008.


Voto medio:
0 basato su 0 voti